LA CLASSIFICAZIONE DEGLI AMINOACIDI

0
43

Gli Aminoacidi coinvolti nella sintesi proteica sono 20 e vengono generalmente suddivisi in quattro gruppi: Aminoacidi Essenziali, Semi Essenziali, Non Essenziali e Condizionatamente Essenziali.

> Aminoacidi Essenziali
Devono essere assunti con il cibo perché non possono essere sintetizzati nel corpo umano o lo possono essere solo in quantità molto piccole.
> Aminoacidi Semi Essenziali
Sono la Cisteina e la Tirosina in quanto l’organismo li può sintetizzare a partire da Metionina e Fenilalanina.
> Aminoacidi Non Essenziali
Sintetizzati nel corpo a partire da componenti alimentari come altri Aminoacidi, zuccheri e lipidi (oli e grassi), ricoprono un ruolo fondamentale nel mantenimento dell’omeostasi e delle funzioni dell’organismo in determinate situazioni fisiologiche.
> Aminoacidi Condizionatamente Essenziali
Aminoacidi Non Essenziali in quanto normalmente prodotti nel nostro organismo ma la cui sintesi può essere compromessa in determinate condizioni pato-fisiologiche.

 

IL RUOLO DEGLI AMINOACIDI NELLA PRODUZIONE DI ENERGIA
L’importanza dell’integrazione aminoacidica nell’endurance

Gli Aminoacidi sono formati da un gruppo aminico e da un gruppo carbossilico. Grazie alla loro struttura ed in particolari condizioni fisiologiche, essi possono essere utilizzati dall’organismo a fini pro-energetici.
A seguito della perdita del gruppo aminico nel processo di deaminazione, infatti, ogni Aminoacido potrà entrare nei processi metabolici che, a partire dai substrati energetici, permetteranno di ottenere energia spendibile. Si avranno quindi:

>  Aminoacidi Glucogenetici (tra cui Alanina, Arginina, Glutamina, Glicina, Istidina, Metionina, Valina), dai quali sarà possibile ottenere glucosio
>  Aminoacidi Chetogenici (Leucina, Lisina, Fenilalanina, Isoleucina, Triptofano, Tirosina), dai quali si otterrà l’Acetil-CoA

Il consumo di Aminoacidi a scopo energetico, con loro conseguente accesso in punti intermedi del ciclo di krebs, in condizioni normali è trascurabile, ma tanto più le riserve di glucosio dell’organismo tendono a diminuire, per esempio nelle diete ipocaloriche ed ipoglucidiche, tanto più che la funzione energetica degli Aminoacidi verrà sfruttata.

Gli Aminoacidi costituiscono il 20% del corpo umano e sono elementi critici per la vita. La loro presenza è fondamentale per garantire le funzioni muscolari, cerebrali ed ematiche. Integrare la propria dieta con le corrette combinazioni aminoacidiche è indispensabile per sentirsi bene ed ottimizzare le prestazioni fisiche, aumentare la resistenza e favorire il recupero a seguito di un’intensa sessione di allenamento.


Consumo proteico nell’endurance


Negli sport di intensità e di resistenza le scorte di glicogeno si esauriscono più rapidamente, perciò una parte di energia verrà ottenuta dalla degradazione di proteine.

Le strutture carbossiliche degli Aminoacidi vengono riutilizzate nel fegato e tornano ai muscoli sotto forma di glucosio. Questo meccanismo ha lo scopo di mantenere una concentrazione di glucosio nel sangue sufficiente a garantire le funzioni del Sistema Nervoso Centrale.

Le proteine, scisse in Aminoacidi, vengono dunque utilizzate a scopo energetico tramite la conversione in molecole glucidiche o direttamente in intermedi del ciclo di Krebs. (Katch & Katch & Mc Ardle)